fbpx

Blog

Consigli utili per proteggere la vostra barca dagli acquazzoni e dalle tempeste

Dovete sapere che il Mare Adriatico è interessato da tempeste improvvise ed estremamente violente. Basti pensare ai Medicane, nome dalla radice inglese che deriva dai termini Mediterranean Hurricanes, che colpiscono periodicamente le nostre coste e che, secondo i ricercatori dell’università di Bari, stanno aumentando progressivamente di potenza anno dopo anno.

Non vogliamo fare facili allarmismi e ci teniamo a sottolineare come le tempeste più violente ed intense non hanno mai interessato (fino ad ora) le regioni della Romagna e delle Marche. Tuttavia, è sufficiente anche una tempesta di media entità per rovinare lo scafo e gli interni di un’imbarcazione, soprattutto se questa non è protetta a dovere.

In questo articolo troverete alcuni consigli utili per proteggere la barca durante i periodi di rimessaggio, così che non dobbiate preoccuparvi neppure in caso di uragani.

Consigli utili per proteggere la barca

Prima dei lunghi rimessaggi, rimuovete dalla barca tutto ciò che potete. Stiamo parlando degli accessori, degli elementi di elettronica, delle varie antenne e, ovviamente, delle vele. Non procedete al rimessaggio se prima non avete ispezionato il mezzo a fondo alla ricerca di elementi da rimuovere e documenti che potreste aver lasciato al suo interno. A questo punto, potete staccare l’alimentazione da terra e procedere alla sua copertura.

Se avete un’imbarcazione in zona Rimini, Pesaro o Riccione, Ubaldo Teloni vi fornirà coperture per provvedere al suo corretto rimessaggio.

Scegliete una copertura per barche adeguata

Delle coperture per barche e delle loro caratteristiche abbiamo già parlato in precedenza. In questo articolo vogliamo ribadire solamente i punti fondamentali:

Il telo per il rimessaggio delle barche deve essere impermeabile, resistente e deve garantire la giusta areazione del mezzo.

Quando scegliete la vostra copertura, controllate con attenzione le sue misure. I teli per il rimessaggio delle barche presentano 2 lunghezze, la prima indica la dimensione della barca che possono proteggere, la seconda indica la dimensione effettiva del telo.

Se il rimessaggio della barca dovesse avvenire in acqua, raddoppiate gli ormeggi e controllate periodicamente che la pompa della sentina sia in funzione.

Un ultimo consiglio, non rimanete mai in barca durante le tempeste. Questo è forse il suggerimento più importante che possiamo darvi. Non importa quanto teniate alla vostra imbarcazione e quanto sia importante per voi. Rimanere sulla barca durante un violento temporale, anche se ben omaggiata, è molto pericoloso.

Per ulteriori informazioni, come sempre, non esitate a contattarci. Saremo a vostra completa disposizione.